logo

Cartella Stampa

Aggiornamento Marzo 2016

MutuiSupermarket.it, il miglior mutuo è online

2011...2016: Da Start-Up a servizio leader per scegliere il mutuo sul web

MutuiSupermarket.it è il broker on line di mutui (www.mutuisupermarket.it), che in soli cinque anni è diventato il nuovo punto di riferimento di famiglie e privati per la scelta del mutuo su internet.

Gratuito e indipendente al 100%, dal 2011 ne ha fatta di strada: è leader nella comparazione on line, con 410 mutui di oltre 60 banche al miglior tasso garantito; ha oltre 500.000 clienti soddisfatti, serviti ogni mese in tutta Italia; consulenti sempre aggiornati iscritti all'Albo OAM dei mediatori creditizi; e nel 2015 ha intermediato finanziamenti per privati e famiglie per circa 400 milioni di euro.

AD di MutuiSupermarket.it è Stefano Rossini, che ha ideato e (insieme al suo team) ha fatto crescere il servizio gestito da FairOne, società self-financed (con sede a Milano) operante nella mediazione multimarca di prodotti di credito retail - mutui e prestiti (su www.prestitisupermarket.it).

MutuiSupermarket.it, 100% di consulenza (anche telefonica) e cura degli utenti

MutuiSupermarket.it rappresenta la principale risorsa web nell’ambito dei siti di comparazione mutui. Nello scenario competitivo dei cosiddetti “comparatori di prezzi online”, si differenzia dagli altri per il proprio approccio customer-centric, friendly e innovativo, per l'esperienza e track-record più che decennale del proprio management, lo stesso che sviluppò per primo in Italia il servizio di confronto dei mutui su canale internet.

MutuiSupermarket è 100% responsive: si adatta ad ogni tipo di piattaforma desktop o mobile, dal pc, al tablet allo smartphone - e attraverso un look & feel dinamico e moderno - che permette un utilizzo intuitivo e piacevole - fornisce risposte immediate personalizzate, chiare e aggiornate per trasformare la scelta del mutuo sul web in un processo alla portata di tutti, esperti e non. Non è certo l’utente a pagare il servizio (sono le banche che, alla stipula del mutuo, riconoscono un compenso a MutuiSupermarket). E’ sempre e totalmente gratuito: offre a privati e famiglie tutti gli strumenti di educazione finanziaria per diventare più consapevoli, per comprendere le dinamiche di mercato, e ottenere immediatamente la fattibilità del mutuo più adatto alle proprie esigenze.

Fra gli strumenti on line messi a disposizione dei propri utenti, MutuiSupermarket negli ultimi 3 anni emette regolarmente un bollettino trimestrale gratuito, la “Bussola Mutui” - in collaborazione con CRIF, società leader che gestisce il principale sistema di informazioni creditizie in Italia - dedicato a chi intende «orientarsi» nella “fitta giungla” dei mutui ipotecari, nel momento della scelta del proprio finanziamento casa.

Oltre al pannello on line di confronto e controllo virtuale, c’è di più, dei veri professionisti, che dalle 9:00 alle 20:00 rispondono agli aspiranti mutuatari al numero verde 800 901 900. E’ un valore aggiunto: un servizio di consulenza telefonica che accompagna i consumatori attraverso l’intero percorso di viaggio del mutuo, dalla prima ricerca dell’offerta, alla richiesta di fattibilità del finanziamento sino all’erogazione finale del mutuo.

MutuiSupermarket.it, 100% di passione, professionalità

chi siamoIl successo di MutuiSupermarket.it, che ha vinto il premio MetrixLab - “Miglior Sito Web Italiano di Confronto” del 2015 - va oltre: deriva dall’essersi affermato nel tempo per la rilevazione online delle migliori offerte e per essere diventato una sorta di wikipedia del mutuo, ricca di simulatori finanziari (i calcolatori per la valutazione dell’immobile e delle spese per l'acquisto della prima casa, il simulatore del mutuo a tasso variabile) e svariate guide di approfondimento specifiche. Ma il (vero) motivo del favore degli aspiranti mutuatari è l’estrema cura dedicata a ciascuno dei propri utenti, che ricevono un’assistenza gratuita e personalizzata. MutuiSupermarket.it piace: è a fianco delle persone attraverso l’intero processo di mutuo; dà fiducia, offrendo assistenza ogni giorno, in ogni momento grazie a professionisti dedicati, che hanno a cuore “gli interessi” dei propri clienti.

MutuiSupermarket.it, come funziona

Su www.mutuisupermarket.it, la ricerca online del miglior mutuo è molto semplice e davvero immediata. Il sito si apre con una maschera di ricerca molto intuitiva, dove si possono impostare tutti i parametri di scelta: nel form online si inseriscono l’importo richiesto e la durata, selezionando il tipo di tasso di interesse (variabile, fisso o misto), la finalità del mutuo, il valore dell’immobile che si vuole acquistare e i dati del richiedente (età, domicilio, informazioni sul reddito).

schermataLa soluzione più conveniente viene evidenziata con uno speciale tasto “promozione”, che indica la data di scadenza oltre la quale i valori del tasso di interesse e della rata mensile potranno subire variazioni. Il calcolo del mutuo online è molto semplice e consente al mutuatario di ricevere in pochi clic tutte le informazioni sul mutuo, sull’istituto erogante e sui costi di gestione. Dopo aver completato il modulo, è sufficiente cliccare il tasto “richiedi fattibilità” per completare la richiesta segnalando i propri dati completi, come consiglia il sistema.

Una volta che si è scelto il mutuo preferito e si effettua la richiesta di verifica fattibilità, entra in gioco MutuiSupermarket, che interviene come mediatore creditizio per ottenere il mutuo. In 24 ore i suoi consulenti controllano la fattibilità del mutuo direttamente con la banca e forniscono un supporto telefonico personalizzato sino all'erogazione, rispondendo a qualsiasi dubbio o perplessità sull’operazione. Il tutto sempre e solo gratuitamente, nell’interesse del mutuatario.

MutuiSupermarket.it serve a chi vuole preventivare le spese di un mutuo con la serenità e la sicurezza della convenienza, confrontare le offerte e risparmiare su un investimento che copre quasi una vita: e oltre alle soluzioni per l’acquisto della prima casa, si possono richiedere mutui di surroga e sostituzione (il trasferimento di un mutuo da una banca a un nuovo istituto a condizioni migliori), per liquidità e ristrutturazione.

Come richiedere il mutuo con MutuiSupermarket.it

  1. Compila il modulo con le tue richieste

    motoreLa ricerca del tuo mutuo inizia subito in home page nella sezione “Inizia da qui”. Basta modificare i dati già inseriti nel modulo di ricerca - corrispondenti alla ricerca di mutuo effettuata più di frequente dagli utenti nell’ultimo mese - e infine cliccare su “Cerca mutui”.

  2. Confronta le migliori offerte di mercato

    risultatoLe migliori offerte di mutuo sono al centro, in ordine di costo complessivo crescente, dal meno caro al più caro.

  3. Scegli il mutuo preferito per verificarne la fattibilità

    richiediBasta completar in soli 2 minuti il breve questionario e cliccare su “Richiedi il parere”.

  4. Ricevi in 24 ore la fattibilità preliminare della banca

    Entro un giorno lavorativo, il richiedente è contattato telefonicamente da un consulente dedicato che seguendo i criteri di credito della specifica banca fornisce una analisi di fattibilità del mutuo, preliminare e non vincolante. In caso di parere positivo, la banca contatta l’utente per terminare l’analisi ed erogare il tuo mutuo.

Diamo uno sguardo al mercato

Si prospetta un buon 2016: sono positive le prospettive per chi nel corso dell’anno intende accendere un mutuo a tasso fisso o variabile o per chi è già alle prese con un mutuo a tasso variabile. Le ragioni sono semplici. Innanzitutto, la politica espansiva della Banca centrale europea, culminata con il Quantitative easing. In seconda battuta, le previsioni sull'andamento di Eurirs ed Euribor tendono alla stabilità e dunque i tassi di interesse dei mutui dovrebbero rimanere vantaggiosi. Meglio “l’universo fisso o il ballerino variabile”? In breve, in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di stipulare un mutuo da estinguere in 10 anni, quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più indovinata. Attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita. E poi grazie alla surroga è sempre possibile, se i tassi aumentano, “rottamare” il proprio mutuo e passare ad un altro istituto a condizioni più convenienti. Parallelamente, il mercato immobiliare dimostra di avere tutti i numeri per crescere. I dati rilevati dall’Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate sull’intero 2015 segnano un aumento delle compravendite di case del 6,5% rispetto al 2014, mentre i prezzi medi delle abitazioni risultano in calo di un 16% medio sull’arco temporale 2010-2015.

L’altra buona notizia è che si avvertono segnali di ripresa dal fronte della concessione dei mutui alle famiglie, che torna in positivo. Parliamo di un +65% di nuove erogazioni nei primi 9 mesi del 2015, che è stato un anno di ripartenza del credito – con offerte favorevoli da parte del sistema bancario: le medie dei migliori spread per un mutuo a tasso variabile e fisso passano rispettivamente da un 1,8% e 1,9% del primo trimestre 2015 a un 1,6% e un 1,0% del quarto trimestre 2015. La riduzione del migliori spread nei 12 mesi del 2015 è stata pari al -15% per i mutui a tasso variabile, e addirittura al -47% per i mutui a tasso fisso. E non è tutto. Migliorano gli indicatori reali, migliora il sentiment, privati e famiglie riaprono le porte al progetto “acquisto casa”. Si riduce invece il bacino di potenziali mutuatari interessati a surrogare il mutuo, a valle di trimestri in cui già molte famiglie hanno traslocato il proprio finanziamento: dopo 6 trimestri di crescita ininterrotta, la surroga diminuisce di peso. In particolare, l'incidenza delle surroghe sul totale delle erogazioni sul canale online scende al 60% nel quarto trimestre 2015. Rispetto al passato, i nuovi mutuatari si orientano verso importi più contenuti: se a inizio 2014 l'importo medio richiesto era pari ai 124.800 euro, nel quarto trimestre 2015, nonostante i tassi di offerta ridotti e la nuova apertura al credito casa da parte del sistema bancario, l'importo si attesta attorno al minimo dei 119.600 euro. Il motto sembra essere: contenere le rate. Ma qual è l’X factor della ripresa della domanda di nuovi mutui? Gran rilievo ha l’andamento dei prezzi degli immobili residenziali, che nel quarto trimestre 2015 segna di nuovo una consistente ulteriore riduzione, pari a -3,2% dopo aver registrato un -1,9% nel terzo trimestre 2015.

Con l'inizio 2016, si entra in una nuova fase di consolidamento: domanda e erogazioni di nuovi mutui sono attese entrambe in continua crescita sulla prima metà dell'anno, anche se a ritmi inferiori rispetto al 2015. Complici una visione di maggiore stabilità, nuove misure fiscali in favore della prima casa e prezzi degli immobili sempre più contenuti, si rafforzano premesse ottimistiche. Lo conferma anche l'aumento d’importanza delle erogazioni di mutui per l’acquisto casa sul totale delle erogazioni veicolate dal canale online, pari al 33% delle operazioni nel quarto trimestre 2015, contro una media del 28% del terzo. La ripresa del settore immobiliare sarà un driver fondamentale per la crescita delle erogazioni di nuovi mutui sul 2016, con un sistema creditizio ricettivo e pronto a finanziare le nuove domande.

Ufficio Stampa MutuiSupermarket
Sonia Nobilini
sonia.nobilini@fairone.it